Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

In tutto il mondo, il movimento #iorestoacasa è passato dall’essere un atto collettivo volontario a un decreto governativo obbligatorio. Tra le possibili fonti di conforto, ci potrebbe essere anche l'astrologia. Dai problemi di cuore alle possibilità di una nuova carriera: in momenti di incertezza ci si rivolge a “lei” in cerca di indizi e chiarezza. Allora, il tema natale (ovvero la mappa su cui è riassunta la posizione dei pianeti al momento in cui siamo nati) può venirci in aiuto, in questo periodo, offrendoci un ulteriore livello di self-care emotivo?

Basta fare una ricerca su Instagram seguendo l’hashtag #astrology (#astrologia) per trovarsi di fronte a ben 4,9 milioni di post (che ci aspettiamo cresceranno di parecchio nelle prossime settimane) e molto probabilmente hashtag come #Mercurioretrogrado compaiono anche in qualche story dei vostri amici. Non solo: ci sono schiere di super fan celebri dell’astrologia che hanno eletto ‘la lettura del tema natale’ quale parte integrante del loro ambito stile di vita. Pensiamo a Madonna che è nota per aver scherzosamente attribuito la colpa del suo “ego occasionalmente fuori controllo” al suo Sole in Leone mentre Taylor Swift ringrazia la sua natura sagittariana per il suo ottimismo.

Il ruolo della tecnologia

l ruolo della tecnologia

Il web, in particolar modo, ci offre piattaforme pensate per fornire agli utenti modi istantanei di interagire e capire il proprio assetto astrologico. Alcuni esempi? Astrodienst (questo il link al sito in lingua italiana), un vero must have dove trovare ogni genere di informazione relativa alle stelle. L’offerta è vastissima e comprende tutta una serie di oroscopi personalizzati gratuiti, il calcolo e l’interpretazione del tema natale, oltre che dati sui temi di nascita dei personaggi famosi e una piccola scuola di astrologia per migliorare la nostra conoscenza della materia. Meglio registrarsi in modo da ricevere un servizio più personalizzato.

In alternativa esiste Astrologiainlinea, un vastissimo contenitore di dati e informazioni in cui interpretare le proprie stelle, richiedere anche consulti a pagamento e interpretare persino i sogni (sì, in questi periodi il subconscio lavora molto di più). Per non parlare delle moltissime app che possiamo scaricare sul nostro smartphone, che vanno dall’oroscopo personalizzato al proprio segno, all’oroscopo dell’amore, ai tarocchi e ai vari accessori New Age.

In momenti di incertezza o persino di scoperta di sé stessi, queste piattaforme digitali sembrano aver creato uno spazio in cui l’astrologia può evolvere per rispondere a un bisogno di self-care a richiesta. Attraverso l’osservazione delle stelle le persone riescono a ritrovare certezze e a superare qualsiasi cosa stiano affrontando nelle loro vite.

L’opinione dell’astro-psicologa

Negli scorsi otto anni, Jennifer Freed, psicologa e astrologa, nonché autrice di Use Your Planets Wisely, ha assistito a un incremento notevole del riconoscimento del valore dell’astrologia. “È diventato quasi impossibile tener dietro all’interesse verso l’astro-psicologia”, racconta Freed a Vogue, per poi indicare l’aumento della tecnologia tra le ragioni della crescente popolarità dell’astrologia: “Abbiamo davvero atrofizzato la nostra abilità di ascoltare, in quanto ci siamo talmente abituati a relazionarci a uno schermo e non a un essere umano. Non occorre essere presenti, è possibile fare più cose contemporaneamente”.

Non è di certo una buona notizia per la nostra empatia e il livello di attenzione. “Lo schermo tra di noi non affronta il nostro desiderio di una connessione umana fatta di contatto. Di conseguenza, le persone avvertono questo enorme vuoto di senso nelle loro vite”, continua Freed. Da un punto di vista politico, economico e ambientale il mondo viene percepito come instabile e fonte di ansia. L’impatto? Molti sono alla ricerca di modi alternativi di navigare nella vita, che includano orientamento e comunità, cose che l’astrologia offre in abbondanza. O, per citare Freed, “L’astrologia non è né buona, né cattiva, giusta o sbagliata. Rappresenta solo un’opportunità di crescita personale e di evoluzione. Non ci sono gerarchie e sono tutti i benvenuti”.

L’astrologia nel kit di sopravvivenza

L’astrologia si è indubbiamente andata a unire alle pratiche di self-care come la meditazione, la cristalloterapia, lo yoga e la mindfulness e, nonostante possiate già essere iscritte a Co-Star da cui ricevete piccole dritte giornaliere all’insegna dell’ironia e basate sul vostro tema natale, che sia ora il momento di utilizzare l’astrologia come supporter cosmica anche a livello di wellness?

Ma attenzione, occorre fare una precisazione: l’astrologia non è completamente accettata dalla psicologia tradizionale. Ci sono, tuttavia, dei punti in comune, in particolar modo per quanto riguarda la ricerca della propria identità, di un significato e di uno scopo. L’astrologia ha più a che fare col porre le domande giuste piuttosto che fornire le giuste risposte di per sé mentre, come spiega Freed “Al suo meglio, la psicologia è la pratica del capire i nostri pattern comportamentali e i nostri doni e portarli a compimento”.

Se l’astrologia rivela il nostro DNA cosmico – ciò con cui siamo nati e come possiamo aumentare il nostro set di competenze man mano che evolviamo – esiste il potenziale per una buona unione tra lo sviluppo della psicologia e lo sviluppo della spiritualità.

Al di là del segno zodiacale

L’aspetto di gran lunga più accessibile dell’astrologia, il segno zodiacale indica dove si trovava il Sole al momento della nostra nascita. Ma questo dovrebbe essere considerato solo il punto di partenza, ci racconta lo psicoterapista e astrologo Greg Bogart. Secondo lui, infatti, osservando la fotografia totale del cielo in un dato momento (o il momento in cui siamo nati) è possibile ottenere un quadro molto più completo di noi stessi. “Dalla mappatura del tema natale del giorno, il luogo e l’ora della nostra nascita otteniamo un ritratto simbolico della struttura interna e dell’organizzazione interna della nostra personalità”. Il nostro Sole è importante ma non stabilisce chi siamo, e questo è qualcosa da tenere a mente se avete la tendenza a basare la vostra percezione del giorno successivo su striminziti oroscopi virtuali di una frase sola.

Esistono 10 posizioni principali dei pianeti di cui dobbiamo essere consapevoli per iniziare anche solo a comprendere chi siamo veramente e la nostra personalità. “La Luna ci aiuta a capire le nostre dinamiche emotive, Venere la nostra capacità di esprimere affetto e Mercurio la nostra intelligenza cognitiva e il modo in cui comunichiamo. Da qui, iniziamo a capire la nostra complessità e come siamo organizzati”, spiega Bogart. Se usiamo queste informazioni in maniera saggia, possono contribuire a riassicurarci a lasciare che le cose facciano il loro corso oppure ad avere un po’ di pazienza (ora particolarmente importante) come anche, di tanto in tanto, offrirci suggerimenti strategici rispetto al momento ottimale in cui intraprendere qualcosa.

Come approcciare il tema natale (anche se siete scettici)

Con siti come astro.com e cafeastrology.com e app quali Sanctuary e Co-Star, ora possiamo accedere alla posizione dei pianeti e ai nostri temi natali con un semplice click, come anche ad informazioni guidate che ne decifrano il significato. Da dove iniziare quindi? Calcolate il vostro tema natale online immettendo la data, l’ora e il luogo di nascita (astro.com crea una carta natale semplice da comprendere, in maniera gratuita e istantanea), poi iniziate a familiarizzare con la posizione dei vostri pianeti. Bogart suggerisce di osservare sia il proprio tema natale che come si comportano gli attuali pianeti in transito. “In particolare, imparate a tracciare il ciclo di Saturno, che è stabile e affidabile. Man mano che si muove e tocca pianeti differenti, va a svegliare diverse parti di noi e diverse parti della nostra natura”.

Lavorando coi nostri pianeti in maniera intenzionale è possibile alleviare un po’ dello stress a cui siamo sottoposti. Per Freed, la lettura del tema natale (come la terapia psicologica) è uno dei gesti più vulnerabili in assoluto. “Si tratta di avvicinarsi alla mappa della propria anima”, ci spiega. Ma è importante essere di mente aperta in quanto, per quanto cliché possa sembrare, occorre ricordare che la vita è fatta per essere vissuta.

“Una lettura astrale equivale a dare una piccola spintarella affinché l’individuo si muova in una certa direzione della propria vita e se ne assuma le redini. Non dobbiamo però vivere la vita attraverso il nostro tema natale”, aggiunge Freed. Ma qual è il consiglio per coloro che hanno bisogno di un’ulteriore dose di convincimento? “Anche io sono scettica di natura”, afferma Freed. “Alcuni definiscono l’astrologia una pseudoscienza mentre altri la considerano una scienza dell’anima. Ma c’è solo un modo per capire da che parte state voi. Provate e vedete se funziona”.



Continua a leggere

Per ogni ricerca su Google su guida alla tinta fai da te (o casa perché di questo si tratta), c'è una donna che si è pentita di aver rimandato l'appuntamento con il parrucchiere quando ancora ci si poteva andare. O che ha pensato: “Jane Fonda aveva ragione, passare dal biondo al grigio, in tempi non sospetti, era la scelta giusta da fare”. Chi è riuscito ad avere uno degli ultimi appuntamenti sta resistendo meglio, del resto, anche questo fa parte dell'imparare ad apprezzare le piccole cose che davamo per scontate. 

Potrebbe anche interessarvi

Ricrescita in primo piano
SplashnewsRitocco Perfetto - 10.99 €SplashnewsGetty ImagesRitocco Perfetto - 10.99 €SplashnewsRitocco Ricrescita - 8.99 €SplashnewsSplashnewsBb. Color Sticks - 22 €  SplashnewsGetty ImagesRitocco Perfetto - 10.99 €Getty ImagesSplashnewsSplashnewsRitocco Ricrescita - 8.99 €SplashnewsSplashnewsPrezzo su richiestaSplashnewsRitocco Perfetto - 10.99 €Getty ImagesSplashnewsRitocco Ricrescita - 8.99 €Getty ImagesSplashnewsRitocco Perfetto - 10.99 €Splashnews@poppydelevingne InstagramSplashnewsRitocco Ricrescita - 8.99 €SplashnewsSplashnewsGetty ImagesSplashnews

Poi, nella femenologia delle donne alle prese con la ricrescita, c'è chi si trova nella fase di mezzo. Aveva fatto il colore una settimana prima del lockdown e adesso riesce a camuffare i capelli bianchi facendo semplicemente delle acconciature morbide o styling mossi che non mettono in evidenza i fili grigi. Nell'ultima categoria ci sono tutte le donne che erano già al limite prima della chiusura e che adesso si trovano a dove fare la tinta: in casa sì, ma trasandate mai. 

Hair Touch Up di L'Oréal Professionnel. Uno spray che si applica sui capelli asciutti direttamente sulla ricrescita. Va via dopo uno shampoo.
Hair Touch Up di L'Oréal Professionnel. Uno spray che si applica sui capelli asciutti direttamente sulla ricrescita. Va via dopo uno shampoo.
Ritocco Ricrescita di Schwarzkopf, un ritocco temporaneo disponibile in quattro nuance.
Ritocco Ricrescita di Schwarzkopf, un ritocco temporaneo disponibile in quattro nuance.
Come scegliere il colore

Regola numero uno: non fidatevi mai dell'immagine di rappresentazione delle colorazioni che trovate al supermercato: il risultato non sarà mai lo stesso. Per evitare disastri con la tinta fai da te, che chissà quando un esperto riuscirà a risolvere, la cosa migliore è chiamare il parrucchiere di fiducia e farsi consigliare su colore e tipologia di prodotto da acquistare. “Alle mie clienti ho consigliato di coprire la ricrescita con una colorazione ad acqua, quindi priva di ossigeno”, spiega Tommaso Incamicia, titolare di My Place Hair Studio a Milano. “Sono colorazioni dirette che non penetrano all'interno (e per questo perfette per tutti, donne in gravidanza comprese, ndr), il pigmento avvolge il capello coprendo il bianco. Questa sovrapposizione non modifica la struttura della fibra capillare e permette di coprire e allo stesso tempo di rimediare eventuali errori  in poco tempo. È un palliativo tra una tinta e l'altra che non lascia l'effetto ricrescita”.

La colorazione ad acqua da usare a casa

Il plus di questa tinta è che va via con circa 15 lavaggi. Se si sbaglia la tonalità, quindi, basterà aspettare qualche shampoo per tornare come prima o raggiungere il risultato sperato. Con buona pace del parrucchiere che, quando tutto sarà tornato alla normalità, non dovrà lavorare e stressare i vostri capelli per mesi, prima di riuscire a rimettervi la testa a posto. Sarà semplicemente come con uno di quegli amici che non si vedono da tanto tempo, ma con cui bastano 10 minuti di chiacchiere per azzerare le distanze e far tornare le cose come prima. “Le colorazione ad acqua, come L'Oréal Chromative o Color Fresh di Wella, sono più facili da applicare a casa anche perché sono dirette e non vanno miscelate. Si possono acquistare online, oppure chi non si sente abbastanza sicuro, si può rivolgere a me per una consulenza gratuita tramite Instagram e, grazie al mio distributore, posso far consegnare il kit direttamente a casa”. 

Come fare la tinta a casa

“Per prima cosa bisogna lavare i capelli con lo shampoo e asciugarli. Poi consiglio di concentrarsi solo sulla ricrescita. Come dicevo, la colorazione ad acqua si può applicare direttamente sui capelli. La forma a punta dell'applicatore serve per colorare e separare le varie ciocche. Dopo 15 minuti circa, posso miscelare il colore rimasto con una maschera e applicarlo su punte e lunghezze per dare brillantezza ai capelli, facendo attenzione però a non toccare quello già applicato in radice. Aspetto altri 20 minuti e poi risciacquo tutto insieme con uno shampoo leggero. Attenzione però: questo vale soltanto per chi ha un colore di capelli ‘omogeneo’ cioè senza schiariture o affini”, dice Tommaso Incamicia. “Il mix colore e balsamo è perfetto anche per chi ha solo qualche filo bianco e vuole ravvivare un po' il colore”. 

Chi deve aspettare di tornare dall'hairstylist 

“Questa colorazione non ha molto senso per le chi ha i capelli scuri che hanno solo qualche capello bianco perché non coprirebbe abbastanza. Alle bionde decolorate o che hanno sfumature più chiare, consiglio di non cimentarsi con l'ossigeno perché è molto frequente che il colore viri, per ora è meglio limitarsi a coprire il bianco”. Per balayage e schiariture baby lights, possiamo aspettare l'estate. 

Davines, Alchemic Creative Conditioner con pigmenti diretti.
Davines, Alchemic Creative Conditioner con pigmenti diretti.
L'Oréal Paris Velvet Purple Balsamo Anti-giallo.
L'Oréal Paris Velvet Purple Balsamo Anti-giallo.
TIGI Copyright Colour Shampoo, mantiene il colore luminoso.
TIGI Copyright Colour Shampoo, mantiene il colore luminoso.


Continua a leggere

Una casa che profuma di buono. E che, in questi giorni più che mai, si ha voglia di adibire a rifugio accogliente. Perché la casa è diventata anche la sede di lavoro, la palestra alternativa, il ristorante in cui si andava a cena di sabato sera.

Non sottovalutiamo, quindi, il potere dell’aromaterapia. Profumarla con fragranze che stimolano i sensi e riequilibrano il benessere fisico ed emotivo può essere un modo per aiutarci a viverla al meglio. E a vivere meglio. E poi, diciamocelo, la suggestione dei profumatori per ambiente e della luce delle candele è una coccola che ci meritiamo.

È importante, però, saper scegliere con cura le essenze a seconda delle stanze. Infatti, ogni profumazione ha un effetto preciso sul nostro organismo: può rilassarci e calmarci o, al contrario, iniettarci una bella dose di energia.

Ecco il perché di questa guida alle fragranze per ambiente, suddivise fra camera da letto, ingresso etc. A ogni spazio della casa, la giusta fragranza, i giusti profumatori per ambiente, la giusta candela.

 

L’INGRESSO

Partiamo dall’ingresso. Quando si entra in casa, si ama essere avvolti da un odore gradevole ma, allo stesso tempo, non troppo invadente. L’ideale sono i diffusori con i bastoncini - da girare una volta al giorno - ai profumi mediterranei, agrumati e freschi. Ricorda che la grandezza del diffusore deve essere adeguata alla metratura della stanza. Per avere un’idea: per una stanza dai 10 ai 20 mq ci vogliono 1 o due diffusori da 500 ml.

Tuscan Creations, Convivio - Salvatore Ferragamo
Un profumatore d'ambiente racchiuso in un prezioso pack di vetro nero massiccio. La collezione Tuscan Creations racconta un'autentica storia d'amore che lega la Maison, da sempre, alle terre toscane. I sentori sono di agrumi italiani, frizzanti note di bergamotto e pompelmo.
Tuscan Creations, Convivio - Salvatore Ferragamo Un profumatore d'ambiente racchiuso in un prezioso pack di vetro nero massiccio. La collezione Tuscan Creations racconta un'autentica storia d'amore che lega la Maison, da sempre, alle terre toscane. I sentori sono di agrumi italiani, frizzanti note di bergamotto e pompelmo.
Melograno - Dr.Vranies
Le note vivaci del cassis incontrano quelle dolci dell’uva e quelle fresche dell’anguria per riprodurre il gusto del chicco di melograno schiacciato fra i denti. Questa fragranza, dalle proprietà energizzanti, è l’ideale per evocare piacevoli sensazioni.
Melograno - Dr.Vranies Le note vivaci del cassis incontrano quelle dolci dell’uva e quelle fresche dell’anguria per riprodurre il gusto del chicco di melograno schiacciato fra i denti. Questa fragranza, dalle proprietà energizzanti, è l’ideale per evocare piacevoli sensazioni.
Lime, Basil & Mandarin - Jo Malone
Una fragranza fresca, stuzzicante, coinvolgente. Il basilico pepato e il bianco timo aromatico aggiungono un tocco inaspettato al profumo del lime trasportato da una brezza caraibica. Un classico moderno.
Lime, Basil & Mandarin - Jo Malone Una fragranza fresca, stuzzicante, coinvolgente. Il basilico pepato e il bianco timo aromatico aggiungono un tocco inaspettato al profumo del lime trasportato da una brezza caraibica. Un classico moderno.
Engergizing Spray - Simply Zen
Una fragranza super sprint che avvolge i sensi con un mix di erbe mediterranee e agrumi. Aromi di arancio e pompelmo si fondono con quello di litsea cubeba, conosciuto come l’aroma del sorriso per farsi raggiungere dalle note di fondo di salvia, origano, rosmarino e patchouli.
Engergizing Spray - Simply Zen Una fragranza super sprint che avvolge i sensi con un mix di erbe mediterranee e agrumi. Aromi di arancio e pompelmo si fondono con quello di litsea cubeba, conosciuto come l’aroma del sorriso per farsi raggiungere dalle note di fondo di salvia, origano, rosmarino e patchouli.
Heather – Muniocandela
Un brand di fragranze naturali in pack riciclabili. Un diffusore ambiente ai fiori d’erica, intenso e gradevole per un’atmosfera accogliente e piena di ‘positive vibes’.
Heather – Muniocandela Un brand di fragranze naturali in pack riciclabili. Un diffusore ambiente ai fiori d’erica, intenso e gradevole per un’atmosfera accogliente e piena di ‘positive vibes’.
IL SOGGIORNO E LA CUCINA

Nella zona living si preparano pranzo e cena, si mangia, si guarda la tv, si chiacchiera… Le fragranze possono spaziare dai diffusori alle candele e le profumazioni dipendono dall’occasione. Per un’atmosfera conviviale, positiva e vivace sono perfette quelle ai chiodi di garofano, foglie verdi, gelsomino, mela e fiori d’arancio. Se, invece, la zona giorno si trasforma in palestra o location di sessioni di yoga e di mindfullness, meglio accendere una candela alle note di incenso, legno di rosa, ambra o ylang-ylang.

Candela Dama XIX March - Tiziana Terenzi 
Candela Dama è una vera e propria scultura con effetto lucido, un gioiello della tradizione artigianale interamente fatta a mano. La profumazione è un inno alla primavera, con una fragranza intensa e fresca di arancio, chiodi di garofano, foglie verdi, gelsomino, lavanda, legno di cedro, menta, rosmarino e vetiver.
Candela Dama XIX March - Tiziana Terenzi  Candela Dama è una vera e propria scultura con effetto lucido, un gioiello della tradizione artigianale interamente fatta a mano. La profumazione è un inno alla primavera, con una fragranza intensa e fresca di arancio, chiodi di garofano, foglie verdi, gelsomino, lavanda, legno di cedro, menta, rosmarino e vetiver.
Candela alla Menta - Mediterranea
Le candele Mediterranea sono realizzate con cera di paraffina di alta qualità e stoppino in puro cotone. Questa racchiude gli aromi delle erbe mediterranee: la menta si unisce al profumo di cassis e timo, rivelando un cuore di rosmarino. Le note di fondo sprigionano la dolcezza del fico e del legno di rosa.
Candela alla Menta - Mediterranea Le candele Mediterranea sono realizzate con cera di paraffina di alta qualità e stoppino in puro cotone. Questa racchiude gli aromi delle erbe mediterranee: la menta si unisce al profumo di cassis e timo, rivelando un cuore di rosmarino. Le note di fondo sprigionano la dolcezza del fico e del legno di rosa.
Home Spa Seathalasso - Douglas
Con la loro fragranza fresca, i bastoncini Seathalasso creano un’atmosfera di benessere ed emanano una pura sensazione di vacanza portando il mare in casa. La mela fresca e fruttata si combina con delicati gigli e bergamotto piccante, un bouquet di fiori di lillà, gelsomino e fiori d'arancio nel cuore della composizione. Chiudono la fragranza muschio bianco e note di legno di cedro caldo.
Home Spa Seathalasso - Douglas Con la loro fragranza fresca, i bastoncini Seathalasso creano un’atmosfera di benessere ed emanano una pura sensazione di vacanza portando il mare in casa. La mela fresca e fruttata si combina con delicati gigli e bergamotto piccante, un bouquet di fiori di lillà, gelsomino e fiori d'arancio nel cuore della composizione. Chiudono la fragranza muschio bianco e note di legno di cedro caldo.
Hymne Désinvolte - & Other Stories 
Un’ode alla leggiadria dei boccioli di chiodi di garofano, enfatizzata dalle proprietà rinvigorenti dell’eucalipto. Fiori di albicocca ondeggiano in una piacevole brezza, mentre agarwood e ambra nera giungono a complemento. A donare un twist di avventurosa originalità, il legno di sandalo indonesiano.
Hymne Désinvolte - & Other Stories  Un’ode alla leggiadria dei boccioli di chiodi di garofano, enfatizzata dalle proprietà rinvigorenti dell’eucalipto. Fiori di albicocca ondeggiano in una piacevole brezza, mentre agarwood e ambra nera giungono a complemento. A donare un twist di avventurosa originalità, il legno di sandalo indonesiano.
Mystic Amber - Depot
Le fragranze Depot nascono da un pensiero, da una memoria, da un’evocazione. Rappresentano momenti, viaggi, sensazioni vissute. Mystic Amber con le sue note ambrate, fiorite e orientali dove spiccano ylang-ylang e fiori di tonka, è l’ideale per le sedute di yoga, meditazione o anche momenti di profondo relax.
Mystic Amber - Depot Le fragranze Depot nascono da un pensiero, da una memoria, da un’evocazione. Rappresentano momenti, viaggi, sensazioni vissute. Mystic Amber con le sue note ambrate, fiorite e orientali dove spiccano ylang-ylang e fiori di tonka, è l’ideale per le sedute di yoga, meditazione o anche momenti di profondo relax.
KAMIL STRUDZINSKILA ZONA LAVORO/STUDIO

In quest’area la mente deve essere concentrata. Si va dai profumi resinosi e del labdano che ricordano quelli della carta, fino alle note fresche del mare, del sale e del cedro che favoriscono l’ossigenazione e il fluire dei pensieri. Anche le fragranze purificanti come l’eucalipto e la menta aiutano a canalizzare l’energia creativa.

Bois Précieux - Rigaud
Una profumazione calda e accogliente, ideale per l’ambiente di studio o per un angolo relax. Ricordi dall’Asia, case di legno nel cuore di una città antica, calde spezie che volano nell’aria. L’inedito accordo legnoso di patchouli e legno di tek dona un tocco esotico all’atmosfera.
Bois Précieux - Rigaud Una profumazione calda e accogliente, ideale per l’ambiente di studio o per un angolo relax. Ricordi dall’Asia, case di legno nel cuore di una città antica, calde spezie che volano nell’aria. L’inedito accordo legnoso di patchouli e legno di tek dona un tocco esotico all’atmosfera.
Louis Feuillée – Le Couvent Des Minimes
Una fragranza che scava nella nostra memoria collettiva per esaltare i profumi che emanano le pagine dei libri antichi. Ispirandosi alla Biblioteca Reale di Colbert e a quella della Regina, i profumieri hanno realizzato una fragranza in cui l’odore secco e resinoso del cedro si fonde con quello ambrato e appena accennato di labdano, per evocare la morbidezza della carta. Quel che basta per far venir voglia di abbandonarsi al piacere della lettura.
Louis Feuillée – Le Couvent Des Minimes Una fragranza che scava nella nostra memoria collettiva per esaltare i profumi che emanano le pagine dei libri antichi. Ispirandosi alla Biblioteca Reale di Colbert e a quella della Regina, i profumieri hanno realizzato una fragranza in cui l’odore secco e resinoso del cedro si fonde con quello ambrato e appena accennato di labdano, per evocare la morbidezza della carta. Quel che basta per far venir voglia di abbandonarsi al piacere della lettura.
Azad Kashmere - Locherber Milano
Un’essenza dal profumo caldo e cipriato. Ingredienti come il legno d’ebano, la vaniglia, l’ambra e il legno di sandalo avvolgono e riscaldano in un abbraccio sicuro e confortevole, favorendo rilassamento e concentrazione.
Azad Kashmere - Locherber Milano Un’essenza dal profumo caldo e cipriato. Ingredienti come il legno d’ebano, la vaniglia, l’ambra e il legno di sandalo avvolgono e riscaldano in un abbraccio sicuro e confortevole, favorendo rilassamento e concentrazione.
Con il mare nel cuore - Acqua dell’Elba
Una special edition per cui il 50% del ricavato della vendita viene devoluto a una raccolta fondi per moltiplicare il numero di letti di terapia intensiva e rianimazione a disposizione nell’ospedale dell'isola. Una buona azione mentre respirate l’aria di mare sprigionata da queste fragranze ormai celebri.
Con il mare nel cuore - Acqua dell’Elba Una special edition per cui il 50% del ricavato della vendita viene devoluto a una raccolta fondi per moltiplicare il numero di letti di terapia intensiva e rianimazione a disposizione nell’ospedale dell'isola. Una buona azione mentre respirate l’aria di mare sprigionata da queste fragranze ormai celebri.
Cerina Candela - Claus Porto
Incastonata in un vaso di porcellana con motivi classici dell’architettura portoghese, quando viene accesa questa candela crea suggestivi giochi di luce.  Le note oceaniche di sale e cedro fuse con pepe, l'incenso e l’Elemi evocano le potenti onde dell'Atlantico.
Cerina Candela - Claus Porto Incastonata in un vaso di porcellana con motivi classici dell’architettura portoghese, quando viene accesa questa candela crea suggestivi giochi di luce.  Le note oceaniche di sale e cedro fuse con pepe, l'incenso e l’Elemi evocano le potenti onde dell'Atlantico.
Sergio Ferreira

 

IL BAGNO

Nel bagno due sono le esigenze principali: la prima è quella di coprire gli odori e mantenere un profumo fresco - sono perfetti gli spray o i diffusori alle resine, ai legni, alla mirra e alle essenze dalle proprietà antisettiche. La seconda, invece, è quella di trasformarlo in una piccola spa - anche di coppia - magari stando in ammollo nella vasca. In questo caso, via libera alle candele gourmand con profumi voluttuosi di vaniglia, cocco, rosa, zucchero a velo. Ancor meglio, poi, se si tratta di candele da massaggio che poi rilasciano una crema per idratare tutto il corpo.

Elisir n.9 - Anna Paghera
Resine preziose, legni, mirra, nardo, calamo aromatico ed essenze dalle proprietà antisettiche e antibatteriche. Un’essenza ideale per azzerare gli odori di fumo e di cucina, per profumare armadi e tappeti e disinfettare l’aria del bagno.
Elisir n.9 - Anna Paghera Resine preziose, legni, mirra, nardo, calamo aromatico ed essenze dalle proprietà antisettiche e antibatteriche. Un’essenza ideale per azzerare gli odori di fumo e di cucina, per profumare armadi e tappeti e disinfettare l’aria del bagno.
Imperial Rose - Villa Paradiso Cosmetics
Un diffusore firmato da uno dei luoghi cult del benessere, 100% in Italy e fatto a mano.  Imperial Rose è una fragranza che sprigiona femminilità, inebriante, dalla delicata colorazione rosata, che sposa le note di testa della rosa con quelle verdi e fresche di petitgrain e con l’aroma intenso e caldo di ambra e sandalo. Perfetta per un bagno voluttuoso.
Imperial Rose - Villa Paradiso Cosmetics Un diffusore firmato da uno dei luoghi cult del benessere, 100% in Italy e fatto a mano.  Imperial Rose è una fragranza che sprigiona femminilità, inebriante, dalla delicata colorazione rosata, che sposa le note di testa della rosa con quelle verdi e fresche di petitgrain e con l’aroma intenso e caldo di ambra e sandalo. Perfetta per un bagno voluttuoso.
Sulmona - Coquillete Paris
È al contempo profumatore d'ambiente e per il corpo. Quindi lo stesso profumatore ha un'evoluzione... con le sue note di testa, di cuore e di fondo. Un pack ricercato continua a con un involucro di ceramica e lamina d’oro, elegante ed essenziale. Il set comprende un vaso e un atomizer oro. La fragranza? Golosa e tenera, una nuvola di zucchero a velo e mandorla che ricorda i confetti.
Sulmona - Coquillete Paris È al contempo profumatore d'ambiente e per il corpo. Quindi lo stesso profumatore ha un'evoluzione... con le sue note di testa, di cuore e di fondo. Un pack ricercato continua a con un involucro di ceramica e lamina d’oro, elegante ed essenziale. Il set comprende un vaso e un atomizer oro. La fragranza? Golosa e tenera, una nuvola di zucchero a velo e mandorla che ricorda i confetti.
Cremosa – Antos
Una candela dall'irresistibile profumo gourmand di nocciola e vaniglia, con estratti di mirtillo e rosa. La sorpresa è nel doppio uso: dopo un bel bagno distensivo, la candela si trasforma in crema da massaggio idratante e nutriente per il corpo.
Cremosa – Antos Una candela dall'irresistibile profumo gourmand di nocciola e vaniglia, con estratti di mirtillo e rosa. La sorpresa è nel doppio uso: dopo un bel bagno distensivo, la candela si trasforma in crema da massaggio idratante e nutriente per il corpo.
LA CAMERA DA LETTO

Infine, ci spostiamo nella stanza dove la parola d’ordine è: riposo. Nella camera dal letto tutto deve predisporre al relax più totale e a un buon sonno. Per questo, le essenze da prediligere sono a base di lavanda, rosa, geranio. Un piccolo tip: una mezz’oretta prima di coricarti, spruzza sul cuscino una fragranza delicata con gli appositi spray… Ti avvolgerà nel sonno!

Paris en Fleur - Diptique
Una fragranza che rende omaggio a Parigi e ne racconta la vita. Come le rose del parco di Bagatelle, le rose del mercato dei fiori o quelle che gli innamorati offrono alle loro amate. Nel sentore che si sprigiona nell’aria si avvertono una gentile freschezza, un’infinità di petali e un avvolgente ricordo di patchouli.
Paris en Fleur - Diptique Una fragranza che rende omaggio a Parigi e ne racconta la vita. Come le rose del parco di Bagatelle, le rose del mercato dei fiori o quelle che gli innamorati offrono alle loro amate. Nel sentore che si sprigiona nell’aria si avvertono una gentile freschezza, un’infinità di petali e un avvolgente ricordo di patchouli.
patrick parchetCocon de Sèrénité - L’Occitane
Per un momento di pura serenità: grazie ad una miscela di oli essenziali noti per le loro proprietà rilassanti, ci si immerge in un universo profumato di pace e quiete. Lavanda della Provenza unita ad arancia dolce, bergamotto, mandarino e geranio favoriscono un profondo relax.
Cocon de Sèrénité - L’Occitane Per un momento di pura serenità: grazie ad una miscela di oli essenziali noti per le loro proprietà rilassanti, ci si immerge in un universo profumato di pace e quiete. Lavanda della Provenza unita ad arancia dolce, bergamotto, mandarino e geranio favoriscono un profondo relax.
Natural Wax Candle - Susanne Kaufmann
Le candele profumate di Susanne Kaufmann sono realizzate a mano con una miscela di oli vegetali e cere naturali e durano circa 50 ore. Questa all’incenso, ha ottime proprietà calmanti e rilassanti.
Natural Wax Candle - Susanne Kaufmann Le candele profumate di Susanne Kaufmann sono realizzate a mano con una miscela di oli vegetali e cere naturali e durano circa 50 ore. Questa all’incenso, ha ottime proprietà calmanti e rilassanti.
eShot AGBahamas - Ava&May
Bahamas porta l’estate in casa, profuma di crema solare e porta con la mente su spiagge da sogno e isole paradisiache. Le note di profumo sono vaniglia, cocco e monoi, il fiore sacro delle vahiné, le donne Tahitiane, e simbolo della bellezza.
Bahamas - Ava&May Bahamas porta l’estate in casa, profuma di crema solare e porta con la mente su spiagge da sogno e isole paradisiache. Le note di profumo sono vaniglia, cocco e monoi, il fiore sacro delle vahiné, le donne Tahitiane, e simbolo della bellezza.
Tranquillity Spray - Comfort Zone
Uno spray per ambiente alle delicate e avvolgenti note di vaniglia, rosa, legno di cedro. La linea Tranquillity di Comfort Zone si basa sui principi dell’aromaterapia ed è stata studiata appositamente per e favorire un relax profondo e un buon sonno ristoratore.
Tranquillity Spray - Comfort Zone Uno spray per ambiente alle delicate e avvolgenti note di vaniglia, rosa, legno di cedro. La linea Tranquillity di Comfort Zone si basa sui principi dell’aromaterapia ed è stata studiata appositamente per e favorire un relax profondo e un buon sonno ristoratore.
Sfumature di Dalia - L’Erbolario
La dalia racconta di viaggi avventurosi, esplorazioni, luoghi esotici. Fiore nazionale del Messico, rappresenta il rispetto, la compassione, la dignità e l’eleganza Questa essenza delicata per tessuti d’arredo e cuscini va nebulizzata circa mezz’ora prima di andare a dormire per ricreare un’atmosfera rilassante e propizia per il sonno.
Sfumature di Dalia - L’Erbolario La dalia racconta di viaggi avventurosi, esplorazioni, luoghi esotici. Fiore nazionale del Messico, rappresenta il rispetto, la compassione, la dignità e l’eleganza Questa essenza delicata per tessuti d’arredo e cuscini va nebulizzata circa mezz’ora prima di andare a dormire per ricreare un’atmosfera rilassante e propizia per il sonno.


Continua a leggere

Una raccolta di tutti i nuovi modelli di scarpe da uomo di tendenza per l'estate 2020, da indossare esclusivamente in bianco

Qualunque sia il vostro stile, per i designer il trend è chiaro: le calzature maschili della prossima stagione si porteranno immacolate. Non importa se siete tipi da sneakers, sandali o anfibi, nelle collezioni di scarpe uomo per l'estate 2020 l'offerta di modelli bianchi non scarseggia, e se perfino Marc Jacobs ha trovato il suo stivaletto preferito in versione all white, siamo sicuri che potete farcela anche voi.

Marc Jacobs © Instagram @themarcjacobs
Marc Jacobs © Instagram @themarcjacobs

Scorrendo la gallery scoprirete oltre 20 modelli firmatissimi, perfetti da indossare con ogni look: dal booties a punta Celine - da portare sotto un jeans a zampa - alle nuovissime sneakers Spectre di Givenchy - in cui infilare l'orlo di un pantalone cargo - fino ai sandali mules J.W.Anderson - da indossare anche senza calza.

Louis VuittonLouis VuittonGorunwayDiorDiorGorunwayFendiFendiGorunwayVersaceVersaceGorunwayGivenchyGivenchyGorunwayNeil BarrettNeil BarrettGorunwayValentinoValentinoGorunwayPalm AngelsPalm AngelsGorunwayEmporio ArmaniEmporio ArmaniGorunwayPhilipp PleinPhilipp PleinGorunwayMarcelo BurlonMarcelo BurlonGorunwayAcne StudiosAcne StudiosGorunwayDries Van NotenDries Van NotenGorunwayLudovic de Saint SerninLudovic de Saint SerninGorunwayJ.W. AndersonJ.W. AndersonGorunwaySalvatore FerragamoSalvatore FerragamoGorunwayMaglianoMaglianoGorunwayDolce&GabbanaDolce&GabbanaGorunwayCelineCelineGorunwayPaul SmithPaul SmithGorunwayRick OwensRick OwensGorunway


Continua a leggere

Viste alla sfiata primavera estate 2020, le espadrillas di Dior sono le scarpe must have della stagione

"L'eleganza di una donna si giudica dai piedi”, scriveva Monsieur Dior nel suo Piccolo Dizionario della Moda. Ode, quindi, al mondo della calzatura.

Ma da quella prima edizione - 1956 - il concetto di eleganza è cambiato, uscendo dagli schemi più rigidi. Infatti, per Maria Grazia Chiuri le donne per la primavera estate 2020 dovranno indossare le espadrillas. Scarpe di per sé povere (una suola naturale e intrecciata, cucita con del cotone canvas), che ora diventano emblema di finezza, buongusto e indipendenza

E questa "rivoluzione" - le espadrillas intese come calzature di lusso - ha il volto di Catherine, la giardiniera della famiglia Dior. Una donna libera e fiera, con un particolare amore per i i fiori e la botanica. Ecco che il nuovo concetto di “lusso” sta nella bellezza della natura, nella volontà di prendersi cura, del curare, del progettare consapevolmente

Modelli ultra-flat con o senza lacci, le espadrillas firmate Dior presentano la tela logo: un segno di appartenenza a quel “club” di donne forti e indipendenti che la Maison ha sapientemente coltivato con le ultime collezioni.

Dior
Dior
Dior
Dior
Dior
Dior


Continua a leggere

Étoile dell’Opéra di Parigi, direttrice del Corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma, Eleonora Abbagnato è anche una influencer da migliaia di followers. In questi tempi di Coronavirus, la ballerina è punto di riferimento sui social network, per il suo affezionato pubblico e per la comunità del balletto, che possono seguirne la quarantena in diretta attraverso il suo account Instagram: @eleonoraabbagnatoofficial

Le Stories arrivano da Ibiza, dove Eleonora e il marito, l’ex calciatore Federico Balzaretti, possiedono una casa e dove hanno deciso di restare, insieme ai loro quattro figli. Oltre a raccontare una quotidianità familiare fatta di pranzi cucinati insieme, compiti scolastici ed esercizio fisico per i ragazzi, la ballerina dà appuntamento per la sua lezione di danza tutti i giorni alle ore 16.00, in diretta. Centinaia i collegamenti (e i commenti entusiasti), non sono tra professionisti e amateurs, ma a anche tra chi voglia ammirare Eleonora impegnata in una lezione di balletto con metodo francese. «La lezione è importante per non staccare dal mio lavoro. Penso anche a tutti i ballerini, chiusi nelle proprie case, con la paura del contagio e il disagio di non poter danzare: è fondamentale che non ci venga mai a mancare uno sfogo fisico e mentale. Sì, stanno avendo molto successo le mie lezioni su Instagram e Facebook: i ballerini sono felici di seguirmi e ascoltare i miei consigli. Mi ispiro agli esercizi che mi hanno insegnato tutti i grandi maestri con cui ho avuto la fortuna di lavorare all’Opéra di Parigi. Il livello è intermedio-avanzato, ma invito chiunque alla mia lezione, perché la danza fa bene a tutti ed è divertente provarci. Certo qui non ho nulla per una lezione canonica, neppure la sbarra, e provo con quello che trovo in casa: i miei attrezzi sono diventati sedie, tavolo, attaccapanni. Ma i commenti mi fanno felice: io sono così, generosa in sala ballo, con tutti i miei ballerini».

Eleonora Abbagnato. Foto James Bort.
Eleonora Abbagnato. Foto James Bort.

Fondamentale resta il contatto con i suoi ballerini dell’Opera di Roma, un corpo di ballo che Eleonora guida da cinque anni, con ottimi risultati, e che come tutte le altre compagnie del mondo ha dovuto interrompere bruscamente lezioni, prove, spettacoli. «Ci ritroviamo sulle varie chat che abbiamo creato per sentirci e vederci. Alcuni di loro seguono le mie lezioni tutti i giorni, altri le lezioni di diverse ballerine del corpo di ballo. Mi fa piacere perché dimostra quanto tutti siano molto motivati e quanto amiamo il nostro lavoro, anche da casa, in tempi tanto bui. La nostra unione è anche la nostra forza e in questo periodo dobbiamo aiutarci ancora di più. La danza non morirà mai e sono certa che ripartiremo, con maggiore determinazione ed energia, proprio per le difficoltà che abbiamo vissuto».

Come altre celebrities, anche Eleonora Abbagnato e il marito si stanno spendendo in iniziative charity, amplificate nei risultati dalla loro notorietà e dal legame con il mondo della moda. «Io e la mia famiglia abbiamo dato il nostro contributo alla OTB Foundation di Renzo Rosso e Arianna Alessi, che ha la mission di lottare contro le disuguaglianze sociali e contribuire allo sviluppo di persone e aree svantaggiate. Opera in Italia e nel mondo con criteri di selezione che valutano impatto sociale, sostenibilità e innovazione. Mio marito e alcuni ex giocatori del Palermo invece stanno aiutando le famiglie bisognose di Palermo a fare la spesa».

In questa condizione è difficile per chiunque fare programmi per il futuro, tanto più nel mondo del balletto, dov’è impossibile mantenere il distanziamento sociale, per i ballerini in prova e in scena così come per il pubblico accomodato in sala. Un limite che accomuna ormai tutti i paesi, come ci conferma la nostra ballerina, la carriera divisa tra Francia e Italia: «Noi direttori di balletto dovremo pensare a lavorare ancora di più sulla programmazione, con nuove idee, per conquistare maggiormente il favore del pubblico italiano. Ma anche la Francia sta vivendo una condizione difficile: già colpita dagli scioperi dei gilet gialli e dei lavoratori dello spettacolo, ora con il Covid-19  sarà ancora più difficile ricominciare».

A causa degli scioperi lo scorso dicembre Eleonora Abbagnato ha visto cancellata la sua soirée d’adieux da étoile all’Opéra di Parigi, riprogrammata il prossimo 18 maggio, e tanti altri progetti ora sono in sospeso. «Sì, purtroppo per il mio spettacolo d’addio sono in stand-by, così come per le produzioni di questa stagione e per la nuova stagione al Teatro dell’Opera di Roma. Spero che Lucrezia Borgia possa debuttare in prima mondiale come previsto, il 25 e 27 settembre prossimi al Teatro Comunale di Bologna: è uno spettacolo a cui tengo molto, anche per la collaborazione con un’importante griffe della moda. Io e il coreografo, Giuliano Peparini, abbiamo tante idee per una sucessiva tournée in Francia e nel mondo». 

Ottimista per carattere, Eleonora Abbagnato non si rassegna alla disperazione e a tutti coloro che la seguono rivolge un messaggio di speranza: «Non era facile immaginare quanto stiamo vivendo, ma dobbiamo cercare di non ammalarci e continure a pensare positivamente. Intanto l’isolamento ci aiuta a riflettere e ci fa capire quanto ci manchino le persone che amiamo e quali siano le cose importanti. Io mi considero fortunata ad avere con me marito, figli e anche il cane. Qui stiamo bene, siamo sempre insieme, i bambini sono sereni, anche se il lavoro ci manca. Mi auguro che riavremo presto tutti la nostra libertà, ma ci vorranno anche una nuova consapevolezza e il rispetto per il mondo che ci circonda, pensando di più al prossimo. Una preghiera per per tutti».

Leggete anche Arte, teatro, musica e danza online: la guida di Vogue

Foto in apertura: James Bort



Continua a leggere

Manolo Blahnik è un grande amante del cinema: ecco una selezione dei suoi film preferiti

Una passione che dura dall'infanzia, e che col tempo si è tramutata in vero amore. Manolo Blahnik ha sempre guardato al grande schermo come a una fonte di ispirazione per creare le sue calzature, e la sua ammirazione per Hollywood lo ha portato a collaborare con la regista Sofia Coppola realizzando tutte le scarpe del film Marie Antoinette (2006). Nel documentario biografico Manolo: the Boy Who Made Shoes for Lizards (2017) di Michael Roberts, si esplora l'universo immaginifico del designer, un misto fra l'opulenza barocca de Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa (suo romanzo preferito), e il glamour della Hollywood anni 40 e 50. Oggi, il designer rivela quali sono i film cui è più legato, e che meglio esprimono l'estetica del genio delle calzature. Per trascorrere serate in compagnia di un grande cinema, ecco i consigli cinematografici di Manolo Blahnik.

LA FIAMMA DEL PECCATO (1944) Fred MacMurray e Barbara Stanwyck ne La Fiamma del Peccato di Billy WilderDouble Indemnity
Fred MacMurray e Barbara Stanwyck ne La Fiamma del Peccato di Billy Wilder
Getty Images

La Fiamma del Peccato (Double Indemnity nella versione originale) è un film di Billy Wilder del 1944, annoverato dalla BBC come uno dei migliori film americani di tutti i tempi. Protagonista è una delle attrici più amate da Manolo Blahnik, Barbara Stanwyck, che nel film interpreta una moglie subdola e dalla personalità machiavellica, intenta a pianificare l'omicidio del marito (interpretato da Fred MacMurray) per riscuoterne la cospicua assicurazione sulla vita. Secondo il designer, si tratterebbe di uno dei ruoli più carismatici e complessi della Stanwyck, e particolarmente apprezzata è la splendida fotografia di John Seitz, sette volte candidato agli Oscar per la Miglior Fotografia. 

ANIME IN DELIRIO (1947) Joan Crawford e Van Heflin in una scena di Anime in DelirioJoan Crawford And Van Heflin In 'Possessed'
Joan Crawford e Van Heflin in una scena di Anime in Delirio
Getty Images

Per la regia di Curtis Bernhardt, Anime in Delirio (Possessed, 1947) ha come protagonista una straordinaria Joan Crawford nei panni di una donna che a causa di un amore non corrisposto e di un abbandono da parte dell'amante cade preda della malattia mentale, riuscendo a guarire solo grazie all'aiuto dell'amorevole Dr. Ames (Moroni Olsen). Carico di pathos e con interpretazioni magistrali, è uno dei film più amati dal designer. 

EVA CONTRO EVA (1950) Da sinistra, Anne Baxter, Bette Davis, Marilyn Monroe e George Sanders in Eva Contro EvaAll About Eve
Da sinistra, Anne Baxter, Bette Davis, Marilyn Monroe e George Sanders in Eva Contro Eva
Getty Images

Eva Contro Eva (All About Eve, 1950) di Joseph L. Mankiewicz, rappresenta l'apice di una spettacolare Bette Davis, che nel film interpreta Margo Channing, una diva di Broadway la cui carriera è minacciata dall'arrivo in scena di nuove e giovani promesse. Durante la produzione, Bette Davis ammise di sentire una notevole empatia con il suo personaggio - entrambe erano due donne con un passato glorioso alle spalle, la cui carriera stava però per giungere al termine. Con Anne Baxter e Marilyn Monroe, il film fu candidato a 14 premi Oscar, aggiudicandosene ben 6 tra cui l'Oscar al Miglior Film

GIOVENTÙ BRUCIATA (1955) James Dean e Natalie Wood sul set di Gioventù Bruciata di Nicholas RayOn the set of Rebel Without a Cause
James Dean e Natalie Wood sul set di Gioventù Bruciata di Nicholas Ray
Getty Images

La figura di James Dean è diventata leggendaria, nonostante la sua breve carriera si componga di soli tre film (Dean morirà infatti giovanissimo, nel 1955, in seguito a un incidente d'auto). Dei suoi tre ruoli, quello di Jim Stark in Gioventù Bruciata (Rebel Without a Cause, 1955) di Nicholas Ray rimane il più celebre e indimenticabile. Una storia di amore liceale e ribellione giovanile nell'era che precede il boom del rock'n'roll, Gioventù Bruciata vede come coprotagonista femminile Natalie Wood, candidata al Premio Oscar come Miglior Attrice Non Protagonista. Del film, Manolo Blahnik ama lo stile iconico di James Dean e la sua capacità di rappresentare con nonchalance e naturalezza lo spirito spensierato degli anni rockabilly

PIACE A TROPPI (1956) Brigitte Bardot con un abito di Pierre Balmain
Brigitte Bardot con un abito di Pierre Balmain
Courtesy IMDB

Piace a Troppi (Et Dieu Créa la Femme, 1956) di Roger Vadim è il film che ha consacrato la carriera di una stupenda Brigitte Bardot, che al fianco di Jean-Louis Trintignant recita una dolce storia d'amore sotto il sole della Costa Azzura. Dopo aver lasciato l'orfanotrofio, la giovane Juliette si stabilisce in un piccolo villaggio di pescatori (l'allora semi sconosciuta Saint Tropez), sconvolgendo la tranquilla vita degli abitanti con la sua bellezza e il suo brio. Vestita dal couturier Pierre Balmain, che per lei creò abiti dalle silhouette strette in vita e morbide sui fianchi, Brigitte Bardot è fra le attrici preferite di Manolo Blahnik, che di lei ama la celebre bellezza, l'eleganza, e la femminilità.

IL GATTOPARDO (1963) Burt Lancaster, Claudia Cardinale e Alain Delon in una scena de Il Gattopardo di Luchino ViscontiOn the set of Il gattopardo
Burt Lancaster, Claudia Cardinale e Alain Delon in una scena de Il Gattopardo di Luchino Visconti
Getty Images

Capolavoro del neorealismo italiano, Il Gattopardo (1963) di Luchino Visconti è tratto dall'omonimo romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa pubblicato nel 1958, in cui si narrano le vicende di una Sicilia ottocentesca, stravolta dai moti del Risorgimento che ribalteranno il dominio borbonico favorendo la creazione del Regno d'Italia. Con Burt Lancaster, Claudia Cardinale e Alain Delon, il film è un sogno a occhi aperti con i panorami secchi e aspri dell'entroterra siciliano, cui si oppone il fasto barocco delle tenute della famiglia Salina, fulcro narrativo della storia. Con i magnifici costumi di Piero Tosi, Il Gattopardo ha conquistato Manolo Blahnik anche in versione cinematografica, potendo così ammirare, anche a livello visivo, lo splendore della cultura e dell'arte europea.

Leggete anche:

Sfilate autunno inverno 2020: look da copiare tra moda e cinema

15 scarpe che hanno fatto la storia del cinema

Moda primavera estate 2020: pigiami e lingerie, top look visti al cinema



Continua a leggere

La chiusura dei saloni di bellezza non è un problema solo per noi donne, che abbiamo dovuto imparare a curare unghie e fare tinture da sole, ma anche per i nostri padri, compagni o fratelli che ormai si ritrovano capelli e barbe sempre più lunghi. Se vogliamo correre in loro aiuto, ecco alcuni consigli da seguire per realizzare un taglio degno di un professionista.Continua a leggere

Continua a leggere

Tendenza moda primavera estate 2020: pantaloni bianchi. Modelli e outfit street style da copiare

Il cosiddetto colore “zero” è tornato di moda: giornaliste e influencer lo indossano sotto forma di pantaloni, come capo passepartout della mezza stagione. Non c'è limite al taglio o alla forma: gli outfit street style suggeriscono jeans a zampa, comode culottes, pantaloni palazzo e anche baggy pants.

Sono l'alternativa primavera/estate dei pantaloni neri: s'indossano con giacche couture, classici trench, giacche di pelle e anche maglioni over sized (per effetto comfy-chic). Adatti per i momenti di ozio e tempo libero, perché comodi, questi richiedono solo un po' di attenzione per via del colore: facilmente si macchiano ed è difficile celare gocce di caffè o té.

Alla connotazione casual, con una stretta connotazione sporty in stile Wimbledon, si affianca quella élégant che prende forma con modelli ampi o flared, portati con le scarpe dalle punte affilate (l'immagine è una nuova Bianca Jagger). Per tutte, invece, i pantaloni bianchi dal taglio diritto, espressione sfavillante dello charme contemporaneo.

Qui sotto alcune idee su come abbinare i pantaloni bianchi, secondo gli outfit street style, e qui la guida completa.

Street Style - LFW February 2020Edward BerthelotStreet Style - LFW February 2020Christian VierigStreet Style: February 21st - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021Christian VierigStreet Style: February 22nd - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021Christian VierigStreet Style: February 21st - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021Jeremy MoellerStreet Style: February 21st - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021Claudio LaveniaStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day ThreeChristian VierigStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day NineEdward BerthelotStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day NineEdward BerthelotStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day EightEdward BerthelotStreet Style: February 20th - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021Claudio LaveniaStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day NineClaudio LaveniaStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day FiveEdward Berthelot
Jeans, culottes e pantaloni bianchi PE 2020
Victoria BeckhamFrameSfizioLemaireLa CollectionMax MaraLanacaprinaManila GraceAlexandra TapuBEATRICE .bMara HoffmanIsabel MarantMotherSEACurrent/ElliottOttod'AmePomandèreRehashGlimmedCollini Milano 1937Pence 1979Alviero Martini 1A ClasseColomboValentino


Continua a leggere

Alessandro Michele è protagonista e ospite d'eccezione della puntata inaugurale della terza stagione di The Sex Ed Podcast, la serie lanciata dalla piattaforma digitale che si prefigge lo scopo di ispirare conversazioni sul tema del benessere sessuale e di esplorare i modi in cui la sessualità viene vissuta e si esprime. 

La puntata speciale, online con un anticipo di una settimana sul resto delle puntate della terza serie, raccoglie l'intervista che il direttore creativo di Gucci ha rilasciato a Liz Goldwyn, conduttrice del podcast e fondatrice di The Sex Ed, al Gucci Hub di Milano dopo la sfilata donna Autunno Inverno 2020- 2021. In questa conversazione intima, Alessandro ha parlato del suo rapporto erotico con la natura, del motivo per cui Roma è la sua amante, aldilà dei confini della mascolinità, e di come egli attinga quotidianamente all’energia orgasmica. 

Alessandro Michele ha raccontato: “Quando la gente mi chiede cosa penso del sesso, di solito dico: 'Dipende da cosa tu pensi del sesso'. L'idea del sesso è l'idea di Dio. L'idea del sesso è l'idea di energia, è l'idea di essere in contatto con le cose che mi fanno sentire vivo”.

La maison Gucci sarà sponsor dell'intera terza serie di podcast, le cui illustrazioni sono state create in collaborazione con Black Women Animate, uno studio creativo che impiega e supporta donne nere, donne di colore e persone di colore non binarie. 

La founder del progetto Liz Goldwyn ha commentato: “Sono felicissima di essere partner di Gucci per la Terza Stagione del podcast The Sex Ed. Moda, bellezza e sesso vanno naturalmente a braccetto. Come ha scritto Jean Cocteau, ‘gli esseri umani al loro stato primordiale vogliono solo tre cose: rifugio, cibo e sesso. Tutta questa moda fa sì che la gente pensi che gli abiti siano indossati per essere indossati. No ... i vestiti più belli sono indossati per essere tolti’. Gli espliciti punti di vista di Alessandro Michele su moda, mascolinità, energia orgasmica e legame tra sessualità e spiritualità rispecchiano da vicino quelli di The Sex Ed”.

Lo storytelling audio non è nuovo a Gucci, che si racconta da tempo attraverso i Gucci Podcast: qui la maison racconta la sua filosofia e la sua estetica, anche attraverso le voci dei collaboratori di Alessandro Michele e di artisti, creativi e visionari ispirati dal mondo Gucci. L'ultimo podcast pubblicato della serie vede protagonisti lo chef Massimo Bottura e il presidente e CEO di Gucci Marco Bizzarri, che svelano la nuova Gucci Osteria di Los Angeles

Alessandro Michele di Gucci: la video intervista di Vogue Italia
Nuovo capitolo di Vogue Italia & Friends: il direttore creativo di Gucci racconta la sua quarantena
vogue italia podcast
10 migliori podcast da ascoltare a casa
In tempo di coronavirus e di giornate da passare a casa, ecco 10 podcast da ascoltare subito


Continua a leggere

In tempi di Coronavirus sono moltissimi quelli che hanno fatto scorte abbondanti di cibo per non andare in continuazione al supermercato. Come fare per evitare che gli alimenti vadano a male in pochi giorni? Esistono dei trucchi infallibili per farli durare a lungo, dal capovolgere lo yogurt al conservare le banane in una pellicola.Continua a leggere

Continua a leggere

In questo periodo di quarantena stiamo consumando molti cibi calorici, dolci e pasti con ingredienti grassi ma è possibile creare un piatto salato con ingredienti salutari che sia allo stesso tempo gustoso e sfizioso. Ecco la ricetta facile e veloce di Chiara Maci per preparare i burger di zucchine con salsa allo yogurt, un piatto vegetariano perfetto per una cena leggera e salutare.Continua a leggere

Continua a leggere

Soko in total look Gucci nel nuovo video musicale Are You A Magician? diretto da Gia Coppola

Il mio obiettivo era sembrare una sorta di principessa vittoriana gotica che ascolta un po’ troppo Kate Bush” racconta Soko parlando del video del suo nuovo singolo - Are You A Magician? - che anticipa l'album di 12 tracce in uscita il 12 giugno. Il video, diretto da Gia Coppola, vede la cantautrice e attrice francese originaria di Bordeaux passare le giornate da sola in casa - vestita con le meravigliose creazioni realizzate da Alessandro Michele per Gucci - fino a quando l'idea di creare una bambola di compagnia si realizza grazie a scampoli di tessuti ritagliati, un paio di bottoni e un’imbottitura di lana. Sarà poi un'incantesimo, fatto dalla stessa Soko, a dare dimensioni umane alla bambola di pezza, trasformandola così nel compagno ideale con cui condividere ogni giornata. Alludendo all'idea della relazione perfetta, Soko racconta attraverso note e immagini l'errore comune di dare i propri sentimenti in mano a qualcuno che si conosce appena e, ovviamente, della delusione che ne deriva quando ci si scontra con la cruda realtà. Dietro la realizzazione di questo immaginario romantico e poetico c'è la regista Gia Coppola, che a proposito del video ha dichiarato: “Soko è una grande ispirazione! Collaborare con lei è stato molto divertente. Sul set c’erano anche due miei amici: Alexis Zabe, fantastico direttore della fotografia che mi ha insegnato un paio di trucchetti vecchia scuola con le luci, e Natalie Ziering, scenografa che ha creato la bambola a grandezza reale e ci ha lasciato filmare in casa sua. Ho adorato l’idea del mondo delle bambole”.



Continua a leggere


X

privacy